ALADUE

La Manifattura di Doccia – La storia

vera industriaUna vera e propria industria

Nel 1774 contava 100 operai, e 150 solo sette anni dopo, dediti alla produzione di maioliche e porcellane di gran pregio conosciute in tutta Europa.

Nella prima metà dell’800 la manifattura incrementò e diversificò i propri prodotti ma solo a partire dal 1860 si avviò ad essere una vera e propria industria, al punto che nel 1880 contava circa 800 operai.

La produzione in serie di porcellane di uso comune, dalle più raffinate e più costose a quelle più semplici, acquista uno spazio preponderante pur restando attive le produzioni di grande valore artistico presenti nelle principali fiere internazionali.

Nel 1893, alla vigilia della cessione al gruppo milanese Richard, avvenuta nel 1896, la manifattura si estendeva su una superficie di 70.000 mq. (coincideva più o meno con l’area attualmente recintata) e realizzava quasi 4.000.000 di pezzi all’anno.